You are here:
  • Home
  • Blog
  • Tecnologia IoT all'avanguardia
    e Best Practice
    con casi d'uso

Tecnologia IoT all'avanguardia
e Best Practice
con casi d'uso

Soluzioni IoT: cloud o on-premise?


Secondo Gartner, (1) i servizi di piattaforma cloud sono cresciuti a un tasso molto elevato del 31,3% nel 2018. Un buon numero di software è ora sviluppato su piattaforme come AWS, Microsoft Azure e Google Cloud. Di conseguenza, la tendenza nelle soluzioni IoT è principalmente verso piattaforme basate su cloud. In questo articolo, valuteremo i pro ei contro di entrambi gli approcci nelle soluzioni IoT. Prima del periodo IoT e Big Data, le aziende di vendita al dettaglio erano più inclini a soluzioni cloud a causa della loro struttura dispersa, mentre le aziende industriali preferivano soluzioni on-premise auto-chiuse. Sebbene un tale approccio prima dell'IoT e dei big data, sia adatto a processi come l'installazione e la gestione del software, il backup, ecc., Ad oggi considerando le soluzioni IoT, porta difficoltà tecniche con l'enorme quantità di dati prodotti dai dispositivi. (2) Secondo il rapporto IDC del 2019, la quantità di dati prodotti dai dispositivi IoT raggiungerà 79,4 Zetabyte nel 2025 e il 60% di questi dati sarà prodotto nelle aree IoT automobilistiche e industriali. L'elaborazione istantanea di questa enorme quantità di dati e la creazione di infrastrutture affidabili per eseguire il backup di questi dati anno dopo anno, richiede un'infrastruttura molto più complessa rispetto ai sistemi tradizionali. Mentre un software classico può funzionare senza problemi per anni integrandolo in un database basato su SQL, le piattaforme IoT richiedono database SQL e NoSQL con decine di server.

Cercare di stabilire e gestire localmente questo tipo di impianto creerà le seguenti necessità:

  • Investimenti elevati per un'infrastruttura composta da dozzine di server.
  • Un lungo periodo di tempo per impostare i sistemi
  • Installazione di sistemi di monitoraggio per il monitoraggio istantaneo delle prestazioni del sistema.
  • Un team tecnico che fornirà servizi di manutenzione come aggiornamento, backup, ecc. Per i sistemi installati localmente
  • Licenze locali della piattaforma IoT

Oltre a tutte queste difficoltà, il fatto che sia il sistema che i dispositivi che lavorano su di esso non sarebbero accessibili dall'esterno porta grosse complicazioni a tutti i processi che variano dalle semplici operazioni operative come l'identificazione del dispositivo correlato al sistema, a L1, L2, L3 supporto.

Un sistema a circuito chiuso, a cui si accede solo dai computer all'interno della struttura, non sembra appropriato per un'era di mobilità del genere, che richiede l'accesso alle informazioni da dispositivi mobili ovunque e in qualsiasi momento. Indipendentemente dall'investimento, la mancanza di molte opportunità associate al cloud computing è uno degli svantaggi inevitabili.

Poiché i fornitori di soluzioni non saranno in grado di accedere al sistema esternamente, sarà molto difficile ottenere l'efficienza desiderata e beneficiare di un sistema IoT on-prem a circuito chiuso che viene stabilito con un investimento iniziale elevato, in termini di tempo e soldi. Per tutti questi motivi, consigliamo vivamente di preferire soluzioni IoT basate su cloud; successo del progetto, costo e periodo di implementazione

https://futureiot.tech/idc-forecasts-connected-iot-devices-to-generate-79-4zb-of-data-in-2025/

https://www.gartner.com/en/newsroom/press-releases/2019-07-29-gartner-says-worldwide-iaas-public-cloud-services-market-grew-31point3-percent-in-2018

Selezionata come una delle società tecnologiche in rapida crescita nell'elenco Deloitte Fast 500
Premiata come azienda "One To Watch" dagli European Business Awards
Copre 35 paesi in tutto il mondo con uffici e filiali regionali
Certificazioni internazionali di qualità
Centro R&D per IoT e Industria 4.0
Programma Partner Digitale
Copyright © 2021 Trio Mobil
, whatsapp